WHO'S ISIT.?

ISIT è un Magazine
ISIT si declina in una forma fisica, ISIT.OFFLINE, ed in una forma virtuale, ISIT.ONLINE.
ISIT nasce dal desiderio di creare una piattaforma che connetta diverse realtà del mondo dell’arte, dalla scena indipendente a quella più istituzionale, e permetta un dialogo tra diverse figure dello stesso ambito che normalmente non avviene. Il magazine si prende gioco della struttura standardizzata dell’editoria stessa, ironizzando con i contenuti che spesso si trovano all’interno di essa, dunque oltre ad interviste ed articoli, si alterneranno rubriche di gossip, cucina e tematiche varie, questionando la funzionalità dell’informazione contemporanea.

Il magazine mette in questione il proprio medium, ponendo un assurdo paradosso: nella sua forma cartacea vuole rivendicare il valore del reale e renderne facilmente accessibili i contenuti, mentre nella sua forma virtuale, vuole svelare la fragilità ed il lato effimero del web, impedendo una corretta e scontata navigazione

L’espediente della versione online, mostra il reale funzionamento della realtà, l’abitudine collettiva della ricerca di informazioni sul mondo che ci circonda. Il sito non funziona. Esso presenta tutti i contenuti presenti nella versione cartacea ma tramite una lettura ad ostacoli. Banner, link fittizi, contenuti grafici, espedienti fuorvianti, la struttura stessa del sito oscura ingenuamente la comprensione dei contenuti. Tramite questa modalità, il lettore acquisisce uno stato di consapevolezza maggiore, la normale e facilitata capacità contemporanea di acquisire informazioni viene messa in discussione, interrogando il fruitore sul comune funzionamento delle cose; il magazine attiva il lettore, tramite la sua fatica all’interno di un vero e proprio gioco online, permette la comprensione non solo del contenuto scritto ed informativo, ma del concetto stesso di informazione. Quello che normalmente viene esperito passivamente dalle piattaforme online, con ISIT.ONLINE diventa un’attitudine attiva alla ricerca. Il Magazine vuole riportare la società contemporanea al vero valore dall’informazione, vertendo l’attenzione al contenuto, che sia esso visuale, dunque legato alla forma, che informativo. La pubblicazione di ogni numero è un evento, itinerante in diversi spazi.

ISIT è un progetto aperto, privo di qualsiasi regola editoriale che invece caratterizza ogni magazine come entità di serie, ogni numero ha un’identità propria, dal formato, alla grafica, fino alla presentazione. Gli artisti ospiti di ISIT.OFFLINE/ ONLINE, avranno la completa libertà di presentare un progetto che vada a scardinare le regole stesse della sua struttura. Inoltre, oltre alla tiratura standard, un solo pezzo della serie sarà l’oggetto di base per un intervento di un artista invitato.

ISIT is a Magazine.
ISIT is both OFFLINE and ONLINE.
ISIT wants to be a platform that connects different art realities from the indipendent ones to the institutional. Its goal is to create a connection between different roles of the art system that usually work separately. The magazine pokes fun at the standardization of editorial structure using the content istelf: interviews and articles but also gossip colums, kitchen skills etc, questioning the flux of contemporary information.

The Mag questions itself with an absurd paradox: the paper form wants to revalue the real, letting the reader achive easily and functionally every info; the web form is somehow broken and non-functional, showing the fragile and ephemeral side of the internet.

The web form is a trick to show the realness of reality, the collective habit of ordinary information research. The website doesn’t work: you can find the whole content of the mag, but you have to struggle to read it. Banners, fake links, graphic tricks, the structure itself ingenously overshadows the content.

ISIT è un progetto aperto, privo di qualsiasi regola editoriale che invece caratterizza ogni magazine come entità di serie, ogni numero ha un’identità propria, dal formato, alla grafica, fino alla presentazione. Gli artisti ospiti di ISIT.OFFLINE/ ONLINE, avranno la completa libertà di presentare un progetto che vada a scardinare le regole stesse della sua struttura. Inoltre, oltre alla tiratura standard, un solo pezzo della serie sarà l’oggetto di base per un intervento di un artista invitato.

The reader reaches a higher state of conciousness. The Magazine wakes the reader up throught his effort, making him able to understand not just the informative content, but the concept of information itself. What is usually passively experienced by online platforms, with ISIT.ONLINE becomes an active form (the attitude of reaching informations).

The Magazine wants to show to contemporary society the real value of information, focusing on both the graphic or informative content. ISIT is an open project, there is no editorial policy, and each issue has its own identity from scratch. The guest Artists of ISIT are totally free to present a personal project able to scatter every publishing structure. Each issue has a limited edition of one piece, with an art action of the guest artist.

contacts

www.isit.online/
www.instagram.com/isit.online/
info[at]isit.online
andrea[at]isit.online
federica[at]isit.online

AFFDP
www.facebook.com/AFFDP/
www.andreafrosolini.it/
www.federicadipietrantonio.it/
andrea[at]frosolini.com
federica.dipiet[at]gmail.com